Forums
in > Search
Welcome to Pinnacle Systems - Forums Sign in | Join | Help

Piccolo degradamento qualità video

Last post 08-29-2012, 6:25 by erFalco. 4 replies.
Sort Posts: Previous Next
  •  08-28-2012, 10:21 545944

    Piccolo degradamento qualità video

    Risolto un problema con i Titoli ve ne propongo subito un altro però, aimè, di maggiore ''caratura''.
    Un piccolo degrado della qualità video quando masterizzo il DVD.
    Tengo a precisare che è un difetto che ho sempre notato ma a cui ho ovviato grazie a:
    - il tipo di riprese che normalmente faccio (all'aperto o comunque a "favore di luce")
    - la qualità della mia videocamera (Sony DCR-HC40) che NON è una HD ma la reputo una delle migliori miniDV commerciali.

    Purtroppo a sto giro ho dovuto editare un filmino di un mio amico registrato la notte in un locale con una vecchia videocamera in 4:3.
    Il filmato d'origine era già quindi osceno e quindi ha evidenziato questo problema.
    Comunque con AS zero problemi fino alla masterizzazione.
    Attenzione: solo la MASTERIZZAZIONE, perchè se gli chiedo di fare un file video la qualità è identica all'originale!!!
    E' quando gli chiedo di masterizzarlo che AS crea un file VOB (che poi masterizzerà) di qualità video leggermente inferiore.

    Per ovviare al problema creo il file AVI e poi lo masterizzo con Nero, anche i menù (visto che li faccio sempre semplici con max 3 pulsanti) li creo con Nero.

    Queste le impostazione di AS:
    - FILE: Tipo AVI - Schermo intero (DV)
    - DVD: Tipo DVD - Ottima qualità
    Ripeto: il primo filmato è della stessa qualità video del filmato originale, il secondo è invece leggermente degradato. Codec DVD? Boh?

    Lo so che quasi tutti voi usate file HD o FullHD ma qualcuno che usa ancora file DV può confermarmi quanto scritto?

    Grazie

    Edo 

  •  08-28-2012, 10:35 545948 in reply to 545944

    Re: Piccolo degradamento qualità video

    Ciao Edo,

    leggendo il tuo, mi viene in mente un vecchio thread, quasi simile, e alla fine risulto' che le impostazione del progetto erano "sbagliate" , ma da quello che scrivi sembrerebbe non essere il tuo problema, prova ad alzare il bitrate al massimo quando masterizzi, e crea un file ISO.

  •  08-28-2012, 10:53 545955 in reply to 545948

    Re: Piccolo degradamento qualità video

    Ciao Edo,

    quanto è lungo il progetto?

    Può dipendere dall'abbassamento del bitrate, come dice Domenico.

     

    Da notare che creando un AVI-DV avrai una qualità pari all'originale che è un SD (le perdite sono impercettibili).

    Creando invece un DVD avrai una compressione in MPEG2 con perdita ovvia di qualità. E questo è maggiormente visibile con originali scuri o scadenti.

    Comunque controlla le impostazioni del progetto che vai a creare e quelle di output.

     

     

  •  08-29-2012, 5:54 546180 in reply to 545955

    Re: Piccolo degradamento qualità video

    Ho provato a masterizzare il file .AVI da 3gb ma il DVD ottenuto con Nero ha la stessa qualità del DVD creato con AS.
    Il file VOB che si ottiene è di appena 1gb. Considerando che la durata dei filmati è la stessa capite subito che a farne le spese è la qualità del filmato riversato su DVD.
    Il degradamento si ha quando si crea il DVD perchè il file viene compresso in MPG2, come detto da erFalco. 
    Ha scoperto l'acqua calda direte voi, beh per me un po' lo è.

    Di una cosa sono felice, non c'è un problema con i codec DVD di AS che anzi si comportano come quelli di Nero. Il ''problema'' sta a monte.
    Mi chiedo chi è il genio che ha avuto questa pensata!
    Perchè creare SEMPRE un file compresso da masterizzare su DVD (che fino all'altro ieri era il massimo per la qualità video),
    quando la compressione poteva avvenire SOLO nel caso il filmato superasse i 4,7gb del DVD?

    Il mio filmato .AVI è di 15' e occupa poco più di 3gb, quindi in linea con la capacità dei DVD!
    Bene: quando creo il DVD tu mi masterizzi al 100% quel filmato (visto che ci sta), non lo converti inutilmente in un file da 1gb .mpg per poi avere un filmato di bassa qualità e altri 3gb e rotti sul DVD inutilizzabili!!! Comunque oramai sono chiacchiere da bar e per giunta inutili. Siamo ormai nell'era dei BD. ;-)

    Vorrei fare solo 2 altri esperimenti e chiedo a voi lumi:
    - visto che non c'è assolutamente problemi di spazio/capacità, voglio alzare il bitrate quando creo l'immagine ISO. Controindicazioni? Questo potrebbe creare dei DVD che i lettori più vecchi farebbero fatica a leggere?
    - rinominare il file originale .avi in .vob e sostituirlo al file compresso presente nella cartella VIDEO_TS. Cosa succederebbe? Riuscirei ad ingannare Nero e fargli masterizzare quel filmato di qualità superiore?

    Attendo vostre...

    Edo

     

  •  08-29-2012, 6:25 546192 in reply to 546180

    Re: Piccolo degradamento qualità video

    Edo73:

    Di una cosa sono felice, non c'è un problema con i codec DVD di AS che anzi si comportano come quelli di Nero. Il ''problema'' sta a monte.
    Mi chiedo chi è il genio che ha avuto questa pensata!
    Perchè creare SEMPRE un file compresso da masterizzare su DVD (che fino all'altro ieri era il massimo per la qualità video),
    quando la compressione poteva avvenire SOLO nel caso il filmato superasse i 4,7gb del DVD?

    Attenzione Edo,

    c'è un pò di confusione.

    Di questo se ne è parlato a lungo qui ma anche su altri Forum.

    Lo standard DVD prevede file compressi così come pure il BlueRay.

    All'epoca dell'uscita del DVD e successivamente del BR mi chiedevo perchè pagare una "finta" qualità superiore? E cioè per avere una qualità notevolmente superiore (DVD rispetto al VHS) devo partire da un originale che abbia una risoluzione superiore e all'epoca le telecamere erano VHS, 8 e Hi-8 e i derivati. Quindi ammessa la possibilità di riversare il contenuto del nastro su DVD non si poteva ottenere una qualità paragonabile a quella offerta dal DVD.

    Tutto ciò che legge il sensore delle videocamere veniva trasferito su nastro nativamente come un fascio di luce colpisce la pellicola di una fotocamera analogica.

    Oggi, per contenere il "peso" dei file digitali si deve ricorrere alla compressione (in genere on-board). Non avremo MAI il massimo della qualità ottenibile dal sensore. Ci sarà sempre una compressione on-camera con i files creati dalla stessa e un'ulteriore compressione con la creazione del DVD o BR dopo editing.

    Si capisce dunque che la perdita di qualità diventa rilevante rispetto alla qualità "vera" del sensore puro.

    Discorso equivalente ma nello stesso tempo diverso per i DVD e BR dei film che acquisti. Cambiano i processi di produzione, masterizzazione, codec ecc. La qualità è notevolmente più alta vista in TV o usando apparecchi sofisticati.

    Allora il dilemma è: vale la pena pagare un prodotto innovativo cifre esorbitanti (all'epoca dell'uscita del DVD e successivamente del BR - ora i prezzi sono più che abbordabili) che promette massima qualità ma che in realtà è compresso?

    E' come acquistare un CD Audio (tracce .cda - WAV nel PC) con tracce masterizzate in MP3. E' giusto pagare una cifra esorbitante per avere la massima qualità audio e ritrovarsi MP3? Occhi e orecchie poco esperte non notano grandi differenze. Ma i più smaliziati invece se ne rendono conto. Soprattutto oggi che le informazioni circolano liberamente e si possono scambiare opinioni e siamo tutti più preparati. Chiaro il concetto? Embarrassed

    P.S. E' ovvio che la qualità di un BR fatto in casa rimane superiore a un DVD o addirittura ai più vecchi sistemi

    Edo73:
    Il mio filmato .AVI è di 15' e occupa poco più di 3gb, quindi in linea con la capacità dei DVD!
    Bene: quando creo il DVD tu mi masterizzi al 100% quel filmato (visto che ci sta), non lo converti inutilmente in un file da 1gb .mpg per poi avere un filmato di bassa qualità e altri 3gb e rotti sul DVD inutilizzabili!!! Comunque oramai sono chiacchiere da bar e per giunta inutili. Siamo ormai nell'era dei BD. ;-)

    Esatto. Potresti masterizzare il DVD come dati. Oggi i lettori da tavolo leggono i più svariati formati.

    Lo standard del DVD prevede l'MPEG2 quindi non c'è nulla da fare.

    Edo73:
    Vorrei fare solo 2 altri esperimenti e chiedo a voi lumi:
    - visto che non c'è assolutamente problemi di spazio/capacità, voglio alzare il bitrate quando creo l'immagine ISO. Controindicazioni? Questo potrebbe creare dei DVD che i lettori più vecchi farebbero fatica a leggere?
    - rinominare il file originale .avi in .vob e sostituirlo al file compresso presente nella cartella VIDEO_TS. Cosa succederebbe? Riuscirei ad ingannare Nero e fargli masterizzare quel filmato di qualità superiore?

    Attendo vostre...

    Edo

    Riguardo al bitrate più lo alzi e ovviamente come sai avrai una maggiore qualità. I lettori più vecchi però potrebbero soffrire un bitrate troppo alto. Dipende anche dal tipo di supporto uso (Marca e tipologia). In questo caso devi fare delle prove.

    Non credo che riusciresti ad ingannare Nero in quanto i software di masterizzazione sono progettati seguendo gli standard e le specifiche dei supporti e della tipologia che si va ad utilizzare. Però tentar non nuoce. Personalmente non ho mai provato. Eppoi il lettore dvd si ritroverebbe l'estensione giusta ma la sequenza di dati che non si aspetta. Boh!

     

     

     

View as RSS news feed in XML
Copyright © 2012 Corel, Inc.. Terms of Use | Privacy Policy